Le 5 terapie ayurvediche di purificazione

La somministrazione di medicinali attraverso la via nasale è nota come Nasya

Sebbene la procedura e la preparazione del nasya sia breve e semplice, esso ha un ruolo importante in molti trattamenti per la zona sopra il collo, infatti la narice è l’apertura più semplice e vicina per somministrare i medicinali in tutta la cavità del cranio. In questo modo, i medicinali applicati, possono efficacemente spargere la loro forza in tutta la testa e in alcune parti del corpo sia direttamente attraverso i nervi, sia attraverso altri canali. Il nasya è classificato in 5 tipi diversi, secondo la composizione delle erbe usate nella medicazione.

Indicazioni: rigidezza della mandibola, rinite cronica, adenoidi, pigmentazione sul viso, ranulla o ciste salivare, disturbi del collo, disturbi delle spalle e spalle doloranti, mal di testa, disturbi di odontoiatria, come mancanza di stabilità dei denti e caduta dei denti, tumori maligni, disartria, caduta dei capelli e grigiore prematuro dei capelli, mal d’orecchi e ronzio auricolare, cataratta progressiva, sudorazione anomala, disturbi del naso, colpo della strega, invecchiamento prematuro della pelle.

 

Chi pratica questa terapia per lungo tempo, gli occhi, il naso e le orecchie, non saranno intaccati da alcuno stato patologico. I suoi capelli e la barba non diventeranno mai bianchi o grigi. Egli non avrà mai l’esperienza della caduta dei capelli, questi cresceranno lussureggianti. Vengono curate malattie come torcicollo, mal di testa, paralisi facciale, artrosi mandibolare, riniti, emicrania e tremore alla testa, legamenti e tendini della testa  del collo guadagnano una maggior forza. Gli organi di senso diventano chiari. Malattie collegate alla testa e al collo non sopravverranno all’improvviso. Pur con il sopraggiungere dell’età anziana la testa appare non subire gli effetti del tempo. Caraka samhita, Sutrasthana 56-62; cfr. C.S. pp. 119-120

Metodo: Il paziente giace in posizione supina sul tavolo e il corpo è coperto fino al collo. Il viso, il collo anteriore, la fronte, sopracciglia, naso, mento e mascelle sono massaggiati regolarmente, dopodichè si applica svedana (terapia di sudorazione) sul viso. Quando questa sudorazione è completata, il paziente è pronto per l’amministrazione di nasya .L’olio prescritto viene messo in un contagocce  e instillato dentro le narici.

Sintomi indicativi di esito corretto: sensazione di leggerezza alla testa, buon sonno, facile risveglio, remissione del disturbo, chiarezza negli organi sensoriali, stato di felicità, chiarezza nei canali del corpo

Precauzioni: Non si consiglia di prendere nasya dopo i pasti, con una rinite acuta, gli ultimi mesi del

la gravidanza, durante le mestruazioni, subito dopo attacchi di asma o con difficoltà respiratorie; non viene utilizzato in caso di maltempo , ai bambini sotto i 7 anni, e agli anziani sopra gli 80 anni di età.

Tempo: Nasya si assume prima dei pasti. Per Kapha doßha dalle 6 alle 9 o dalle 18.00 alle 21.00, per Pitta doßha alle 12.00 o alle 24.00  e per Vayu doßhas dalle 3 o alle 6 di mattina o dalle 15.00 alle 18.00 del pomeriggio.

 Durata: la procedura minima assistita con il terapista è per 7 giorni; poi può essere fatta autonomamente

Sei interessato a ricevere solo questa terapia? Chiedi più info a: info@ayurveda.toscana.it

Watch Dragon ball super